30.4.12

IL SUD ALZA LA TESTA

Giuseppe Moscarella in tv.

di Gianni Lannes

Accade in Puglia, precisamente ad Orta Nova in provincia di Foggia, dove da circa 10 mesi regna la sindachessa del Pd, Maria Rosaria Calvio. Oggi 30 aprile 2012, una moltitudine di popolo ha presentato una proposta deliberativa contro gli inceneritori di rifiuti targati Marcegaglia da Mantova (Lombardia) e Caviro da Faenza (Emilia Romagna). Si tratta di fabbriche di morte, dall’iter palesemente illegale. La Iaia che notoriamente prende gli ordini dall’assessore regionale Elena Gentile e dal capogruppo provinciale del Pd, tale Paolo Campo (ex sindaco di Manfredonia) ha sostituito Moscarella Giuseppe, neofascista (Fuan, Msi, An, Pdl) che nel corso di tre investiture ha mandato sul lastrico il comune ortese. Insomma, niente di nuovo. Infatti, qualche giorno fa la Corte dei Conti (deliberazione n. 35/PRSP/2012), ha sentenziato un buco da oltre 14 milioni di euro, provocato dal ras in camicia nera. 
Moscarella, attuale consigliere provinciale in quota di maggioranza Pdl, sorretto da un “legale”  di nome Americo (già consigliere comunale An) a partire dal 1994 ha provocato l’inquinamento delle falde freatiche della zona, decretando con numerose ordinanze fuorilegge, l’apertura illegale di ben due discariche di rifiuti che hanno contaminato il territorio e messo a repentaglio la vita di migliaia di persone, come hanno attestato le  analisi chimiche dell’Arpa oltreché di laboratori privati. Lo stesso Moscarella nel 2001 e poi nel 2002 aveva tentato di realizzare un inceneritore di rifiuti in località la Palata (società E.R.B.A.). La popolazione ortese, come aveva già fatto nel 2008, arrestando pacificamente la discarica dei Bonassisa, è scesa in campo per ri-conquistare il rispetto della vita e della legalità. Finalmente un buon segno, anzi un risveglio da tempo atteso, temuto dai soliti affaristi che lucrano sulla pelle della collettività.

1 commento:

  1. Probabilmente la Caviro verrà nuovamente battuta ma la battaglia contro la marcegaglia relativa all'inceneritore di B.Tressanti è ancora tutta da combattare.

    RispondiElimina

Gradita firma degli utenti.